Avere Fegato - Una questione di cervello
DIFFUSIONE DELLA CAMPAGNA
IL PROGETTO
  Obiettivo del progetto
Metodologia
  Il tumore del fegato
  Stato attuale
Epidemiologia
Diagnosi
Terapia
Trapianto
  I fattori di rischio
  I fattori di rischio
Cirrosi Epatica
Epatiti Virali
Abuso di alcool
Steroidi Anabolizzanti
  Prevenzione
  10 buone regole
Test: 'Quanto bevo?'
AREA MEDICI
Epatiti Virali Indietro

L'epatite virale è una malattia causata da virus differenti, che determinano però un quadro clinico quasi identico e pertanto praticamente indistinguibile l'una dall'altro.
Numerosi studi epidemiologici hanno dimostrato che le infezioni croniche del fegato hanno un ruolo importante nella genesi del carcinoma epatico e che, il rischio è particolarmente elevato, nei soggetti nei quali l'infezione è attiva ed in quelli con cirrosi epatica.
L'età in cui avviene l'infezione sembra essere importante, nel senso che un'infezione precoce, neonatale o contratta durante il periodo di gestazione, tende più frequentemente a persistere ed a dare origine ad un epatocarcinoma.

Epatite da virus A (HAV)
Epatite da virus B (HBV)
Epatite da virus C (HCV)
Epatite da virus Delta (HDV)
Epatite da virus E (HEV)
Epatite da virus G (HGV o GBV-C)

Oltre ai cosiddetti virus epatitici maggiori esistono molti altri virus che, oltre alla loro malattia pricipale, possono causare dei quadri di epatite di varia intensità. Tra questi i più importanti sono il Citomegalovirus ed il virus della Mononucleosi Infettiva (Epstein-Barr virus).


Sul sito